Zone di attività non funzionante

Le Zone di attività consentono il mascheramento di alcune regioni per evitare un numero eccessivo di filmati o falsi positivi.  Questa funzione è eccezionale se le videocamere si trovano all’esterno e vi sono un albero o un cespuglio agitati dal vento che innescano un filmato.

Se si riscontrano problemi con le Zone di attività, è importante comprendere il funzionamento delle stesse.  Il modo in cui le Zone di attività rilevano il movimento è leggermente diverso rispetto a quello di un comune filmato.  In un comune filmato dove le Zone di attività non sono abilitate, la videocamera utilizza esclusivamente il sensore PIR.  Il sensore PIR rileva le variazioni di temperatura nell’immagine per sapere dove si trova il movimento.  Quindi, quando qualcuno attraversa la videocamera, questi ha una temperatura diversa rispetto all’immagine di sfondo che il sensore PIR stava osservando.

Con le Zone di attività, la videocamera non solo utilizza il sensore PIR ma analizza anche l’immagine effettiva per rilevare eventuali variazioni.  Per spiegarlo, utilizziamo lo stesso esempio di cui sopra.  Se qualcuno attraversa la videocamera, il sensore PIR rileva le variazioni di temperatura.  Quando le Zone di attività sono abilitate, la videocamera si riattiva per 2 secondi.  Durante quei 2 secondi la videocamera analizza i 2 secondi di video e cerca i pixel che variano nell’immagine.  Se la videocamera vede soltanto dei pixel che variano nelle zone grigie (inattive) si disattiva e interrompe la registrazione.  Se la videocamera vede dei pixel che variano nelle zone attive continua a registrare e invia una notifica.

È importante capire in quanto, in alcune situazioni, i pixel possono variare nelle zone attive dove tecnicamente non c’è movimento.  Un esempio è quando la videocamera punta in direzione della strada ma tutte le zone che includono la strada sono state disattivate.  Durante il giorno, le Zone attive funzionano come previsto.  Tuttavia, di notte, i fari delle auto possono brillare nelle zone attive ed essere percepiti come movimento dalla videocamera, dato che vede la variazione dei pixel.

Per risolvere lo scenario di cui sopra, occorre armeggiare con il posizionamento della videocamera, nonché con le zone che sono state attivate/disattivate, in modo da capire qual’è la soluzione migliore in quell’ambiente.  Se i problemi persistono, inviare un ticket al Supporto tecnico a questo link.




Non trovi quello che cerchi?

Contatta il supporto